QUALE SCUOLA? SPECIALE ORIENTAMENTO 2020/2021

Quale Scuola? Speciale Orientamento 2020/2021

Dieci domande e utilità a supporto delle famiglie e degli studenti per l’orientamento e la scelta della scuola.

Cosa ci chiedono i genitori? E gli studenti? Abbiamo raccolto in questa pagina le principali richieste emerse durante i colloqui di orientamento, i MiniStage e gli Open Day del nostro Istituto Alberghiero a certificazione europea. Per chiarire quali possibilità e risorse sono a disposizione dei futuri studenti nel percorso di crescita umana, culturale e professionale nei cinque anni vissuti nella nostra scuola.

ISTITUTO PROFESSIONALE. QUALE PERCORSO?

Il nostro Istituto Professionale prevede un percorso di cinque anni che prepara i futuri tecnici dell’enogastronomia e ospitalità alberghiera. Il titolo di studi raggiunge un livello IV° nel sistema europeo delle qualifiche come gli altri titoli di studio delle scuole superiori (licei e tecnici). Al termine dei cinque anni il titolo di studi è abilitante per la professione e consente di accedere al mondo del lavoro oppure di proseguire gli studi (università, ITS, IFTS, corsi post-diploma).

CERTIFICAZIONE EUROPEA. DI COSA SI TRATTA?

Al termine di un progetto biennale abbiamo integrato nella nostra offerta formativa alcune modalità di lavoro (in aula e in laboratorio) che riprendono le indicazioni europee per le scuole efficaci e di qualità. Si tratta, ad esempio, degli standard di competenze che nel resto d’Europa sono già diffusi nei sistemi scolastici dove si registrano meno difficoltà. Un percorso scolastico italiano che apre le porte e lo sguardo all’Europa che da due anni rientra nel progetto #Discoveryourtalent dell’Unione.

IL PERCORSO DURA CINQUE ANNI? COME È STRUTTURATO?

Il percorso di studi prevede una durata di cinque anni. Il primo biennio è fondamentale per introdurre tutti gli studenti al mondo del enogastronomia e dell’ospitalità. Il biennio è unitario e prevede un percorso continuo fra prima e seconda. Il terzo anno approfondisce le competenze di settore ed è fondamentale per l’orientamento di settore e per la scelta della specializzazione che avverrà al termine dell’anno scolastico. Il quarto e il quinto anno, infatti, prevedono la crescita degli studenti nel solo settore che avranno scelto. Sono infatti previste la specializzazione per le professioni di cucina e food management oppure di sala/bar e beverage management.

COSA SONO I DOCENTI-TUTOR?

Per garantire un percorso attento ai singoli studenti e al loro progetto formativo, il nostro Istituto prevede la presenza dei docenti-tutor che ascoltano e supportano i singoli nelle scelte, nelle problematiche e nel superare piccole difficoltà. Il lavoro dei tutor è sempre raccolto in un documento: il progetto formativo individuale che accompagna lo studente durante i cinque anni di corso. Questo documento rappresenta un sorta di curriculum dell’intero percorso di studi.

QUALI PROSPETTIVE LAVORATIVE CI SONO?

Abbiamo intensificato le collaborazioni con le associazioni di settore per “ascoltare” al meglio il mercato del lavoro che, in questi ultimi anni, prevede ampi spazi di assunzione per i giovani addetti di settore ben preparati e con buone competenze professionali. Il nostro settore di riferimento necessita di operatori sempre più qualificati. Il 50% delle imprese non trova addetti con un giusto livello di competenze professionali e, per questo, abbiamo potenziato l’alberghiero con il nuovo percorso europeo.

ENOGASTRONOMIA E OSPITALITÀ…

Il percorso a certificazione europea prevede attività didattiche in aula e laboratori in grado di preparare gli studenti alle professioni tipiche (e innovative) del settore alimentare, della ristorazione, del mondo del bere (vino e bere miscelato) e dell’ospitalità (turismo). Con attenzione ad una preparazione flessibile come il mercato del lavoro richiede. Il repertorio delle professioni di settore, creato da Regione Lombardia nel 2018, ha raccolto oltre 40 figure professionali di settore (dal cuoco al food & beverage manager) per le quali è idonea la preparazione scolastica che supportiano negli studenti.

NELLA PAGELLA SONO ESPRESSI I CREDITI ECVET. COSA SONO?

Le attività affrontate dagli studenti prevedono prove di valutazione differenti. Oltre alle verifiche e alle prove tradizionali, la progressione e la crescita nel percorso di studi è “pesato” dai docenti attraverso i crediti ECVET. Questi sono crediti professionali europei che consentono di dare un punteggio complessivo alle attività scolastiche, di alternanza scuola-lavoro, di approfondimento e ai progetti a cui gli studenti hanno partecipato. Uno strumento unico per garantire il confronto internazionale del titolo di studi.

COME È STRUTTURATO IL QUADRO ORARIO SETTIMANALE?

Il Collegio propone la settimana corta con sabato libero dalle lezioni. Il quadro orario prevede 32 lezioni settimanali della durata di 50 minuti ciascuna. Rispetto ai quadri orari di base (del Ministero) abbiamo modificato gli impegni settimanali dei nostri studenti ampliando le ore dedicate alle competenze professionali (laboratori). Senza perdere l’attenzione alla cultura generale e alla formazione umana.

ABBIAMO LETTO DEI PROGETTI DI “SCUOLA IN AZIONE”. COSA SONO?

Per offrire occasioni di confronto dinamiche, l’Istituto introduce gli studenti in alcuni progetti che riproducono le dinamiche del mondo del lavoro. I progetti sono occasioni di lavoro fra pari, di risoluzione dei problemi e sviluppo dei talenti personali. Il Ristorante Didattico, ad esempio, rappresenta un’attività di ristorazione interamente gestita dagli allievi a partire dal secondo anno di studi. I progetti con le imprese, ad esempio con Unox, Esselunga, Olcrù o Carozzi Formaggi, immergono nella realtà del lavoro velocizzando il percorso di crescita.

INTEGRAZIONE, INCLUSIONE E SUPPORTO. QUALI STRUMENTI?

Oltre a quanto previsto dalla normativa, la natura del nuovo percorso alberghiero, con tutoraggio e progetti formativi per i singoli studenti, si presenta ancor più attenta ai talenti e alle difficoltà di ogni allievo. Durante l’anno scolastico sono individuati degli specifici momenti di recupero e di approfondimento. Tutti i pomeriggi, inoltre, il Collegio ha un percorso di doposcuola assistito in biblioteca in presenza, a rotazione, dei docenti delle varie discipline.